SCUOLA PRIMARIA

FINALMENTE IN SCENA!

Martedì 5 2018 giugno le classi V della Scuola Primaria hanno finalmente portato sul palco del teatro Comunale di Sospiro un adattamento della commedia di Edmond Rostand "Cirano Di Bergerac", dal titolo "Tutta colpa del naso".

Il caldo quasi torrido del pomeriggio non ha impedito ai bambini di concentrarsi e di recitare immedesimandosi con brio nei personaggi della pièce strappando al pubblico sorrisi, qualche risata ma anche momenti di commozione.

Musiche e canzoni originali hanno poi fatto da cornice preziosa allo spettacolo con il quale i bambini si sono congedati dalla scuola elementare dopo cinque anni di quotidiana condivisione .

Per alcuni di loro la bella avventura dell'apprendere proseguirà "in Sacra" con la scuola secondaria di primo grado.

 

Buona continuazione a tutti!

 


 

 TUTTI ALL’OPERA!

a cura della maestra Letizia Tira

Anche quest’anno, come ormai da tradizione decennale, le classi quinte hanno partecipato al progetto OperaDomani, organizzato dall’associazione As.li.co di Milano.

Sabato 23 marzo le classi si sono recate al Teatro Ponchielli a vedere la bellissima opera di Gioacchino Rossini “Il Barbiere di Siviglia”. La visione dell’opera è stata il momento conclusivo di un lungo lavoro svolto in classe, che ha coinvolto non solo la disciplina Musica ma anche Arte e Immagine; un grazie sentito alle colleghe insegnanti prevalenti per il lavoro svolto a supporto del progetto.

 


SU IL SIPARIO!

Così si può chiamare il progetto di teatro che ogni anno ormai da molto tempo coinvolge le classi quinte.

Si parte dalla lettura ad alta voce, fatta dall’insegnante, di un classico della letteratura.

Si cerca di immedesimarsi nei personaggi, nel loro sentire. Si fanno paragoni con il proprio vissuto, si riscrivono i momenti più salienti della storia, anche in chiave comica.

Con l’aiuto delle insegnanti prende vita il copione. Si recita, si canta, si balla, si disegna, si costruiscono oggetti, si confezionano costumi.

L’arte espressiva del teatro è la più completa perché permette e chiede a tutti di dare qualcosa di sé per realizzare insieme un’opera bella che ha il suo culmine nello spettacolo aperto alle famiglie.

Per questo l’attività viene proposta ai bambini alla fine del loro percorso alla scuola elementare.


SCUOLA SECONDARIA 1° GRADO

L’attività teatrale, realizzata in collaborazione con professionisti di teatro per ragazzi, ha una particolare valenza per educare alla corporeità, all’uso espressivo della voce e alla memorizzazione, al rapporto e alla collaborazione in un gruppo, al rispetto dei tempi e dei ruoli.

 

L' esperienza viene proposta nella classe seconda, quando è più evidente l’esigenza di favorire delle dinamiche di gruppo costruttive. Si privilegia la rielaborazione e l’approfondimento di testi e o argomenti affrontati in classe, con il concorso di varie discipline ( arte, musica, inglese, scienze motorie, tecnologia ed informatica). L’attività ha il suo culmine in una rappresentazione pubblica, aperta alle famiglie. Tale laboratorio è l’occasione per lavorare in modo interdisciplinare soprattutto con gli insegnanti di Arte e immagine, Tecnologia e Musica.

“TU E IL PALCOSCENICO. TU, IL BUIO E IL SILENZIO. TU, LA LUCE E I RUMORI. TU E L’AVVENTURA. TU E I TUOI COMPAGNI. TU E IL PUBBLICO."

..... Alcune rappresentazioni!


LABORATORIO OPZIONALE TEATRO

 

Dall'anno scolastico 2017-2018 in aggiunta all'esperienza teatrale delle classi seconde viene proposto un "LABORATORIO OPZIONALE DI TEATRO" per i ragazzi delle tre classi delle medie.

 

Nel laboratorio teatrale vengono costruiti percorsi attivi che mirano alla consapevolezza di ciò che si sta facendo. L’ambiente di apprendimento è pensato, strutturato, ma nello stesso tempo aperto alle suggestioni e agli apporti significativi di ognuno. Attraverso le relazioni interpersonali promosse all’interno dei laboratori il ragazzo si sente riconosciuto, la sua individualità è rispettata e le sue capacità vengono valorizzate con suggerimenti e incoraggiamenti del gruppo che lo sostiene. È un tipo di apprendimento a mediazione sociale in cui l’alunno partecipa attivamente alla costruzione di conoscenze.

 

RAPPRESENTAZIONE TEATRALE

 

Al termine dell'esperienza laboratoriale i ragazzi che hanno partecipato hanno messo in scena un estratto del libro "Il gabbiano Jonathan Livingston"

di Richard Bach con l'aiuto del Formatore di Teatro Sociale MAX BOZZONI.

Le parole chiave dello spettacolo sono IDENTITÀ, CORAGGIO, RICERCA e DESIDERIO di "uscire dalla "massa".

Jonathan vuole volare per capire cosa significa "volare"; andare oltre, essere forti, accettare la sconfitta e mirare a qualcosa di più grande, bello e profondo.